Chi siamo

  • ASSOCIAZIONE E.R.A. PROVINCIALE CATANZARO
    ASSOCIAZIONE E.R.A. PROVINCIALE CATANZARO
    Con sede in Lamezia Terme Via Guglielmo Marconi 103
  • IR8DS - Ponte Ripetitore Autorizzato MISE
    IR8DS - Ponte Ripetitore Autorizzato MISE
    Copertura Intera Piana Lametina
  • IZ8289SWL Giuseppe Merlo - Guardia Non Armata
    IZ8289SWL Giuseppe Merlo - Guardia Non Armata
  • IZ8UZK - Franco Frontera - Libero Professionista
    IZ8UZK - Franco Frontera - Libero Professionista
  • IZ8237SWL - Rossella -  Segretaria Contabile
    IZ8237SWL - Rossella - Segretaria Contabile
  • IZ8UZK - Antonio Cichello - Guardia Armata
    IZ8UZK - Antonio Cichello - Guardia Armata
  • IZ8236SWL - Rita Pileggi - Infermiera
    IZ8236SWL - Rita Pileggi - Infermiera
  • IU8HAO - Il Maestro - Accordatore di Organi
    IU8HAO - Il Maestro - Accordatore di Organi
    Sito Web www.glispazio.com
  • IU8GUN - Elia Panzarella - Professore & Volontario di Protezione Civile
    IU8GUN - Elia Panzarella - Professore & Volontario di Protezione Civile

L’ASSOCIAZIONE E.R.A. PROVINCIALE DI CATANZARO via Guglielmo Marconi n.°103, promuove la sua attività, allo scopo di sviluppare e consolidare una cosciente partecipazione dei radioamatori nella Società Civile.

La Sezione, promuove attività sociali e culturali a mezzo di appositi centri operativi, onde realizzare, in collaborazione con Organi ed Istituzioni, anche progetti di interesse pubblico.

La Sezione, ha lo scopo di riunire, per finalità scientifiche e culturali, i radioamatori, al fine di incrementare gli studi in campo radioamatoriale, promuovendo sperimentazioni, prove, istruzioni ed esercitazioni.

La Sezione, tutela gli interessi dei soci.

La Sezione, si prefigge di costituire collegamenti fra i Soci e le Pubbliche Amministrazioni. (Per le attività di Protezione Civile a livello locale, provinciale, regionale, nazionale e internazionale). La Sezione, in conformità all’atto di costituzione e agli scopi che si propone, intende perseguire le seguenti finalità, in relazione alle comprovate competenze dei propri volontari.

a) di prestare il proprio contributo umano tecnico a mezzo dei propri associati nell’attività di Protezione Civile, nella previsione, prevenzione e soccorso in materia di calamità, ovunque si richieda la necessità dell’intervento su tutto il territorio nazionale che internazionale;

b) di divulgare, attraverso i normali canali informativi, tutte quelle informazioni ritenute utili per prevenire pericoli individuali e collettivi. Di contribuire alla crescita di una conoscenza di solidarietà sociale di emergenza;

c) di realizzare nel modo più opportuno possibile corsi di addestramento ai soci operativi, di collaborare con gli Enti Locali e le istituzioni in genere per la raccolta, elaborazione di informazioni di pubblica utilità in materia;

d) favorire l’organizzazione relativa ad attività di espressione e promozione culturale, sportive, turistiche, ricreative e formative e di crescita sociale, comprese quelle di carattere professionale, atte a soddisfare le esigenze di conoscenza, di svago e di crescita culturale dei soci e dei cittadini.

e) l’iniziativa tesa a realizzare una società eco-compatibile che faccia della difesa e della salvaguardia  dell’ambiente una architrave del proprio modello di sviluppo;

f) di promuovere servizi rivolti alla comunità e alle persone, che rappresentino nuove opportunità di inserimento sociale, di affermazione dei diritti, di risposta ai bisogni che si esprimono nel territorio;

g) tutela degli animali domestici;

h) le attività di formazione, informazione e aggiornamento rivolto al mondo della scuola, ai docenti e agli studenti di ogni ordine e grado. Comprese le collaborazioni con Associazioni ed Enti che operano nella scuola sul settore Protezione Civile, dello studio e della sperimentazione delle radiocomunicazioni, della tutela della salute, la salvaguardia dell’ambiente, l’infortunistica, ecc;

i) le attività di cooperazione, solidarietà internazionale e di educazione allo sviluppo;

j) la salvaguardia, la valorizzazione ed il recupero del patrimonio artistico, architettonico, culturale, paesaggistico;

k) difesa, valorizzazione della pratica del servizio civile;

l) avanzare proposte agli enti pubblici e privati, partecipando attivamente alle forme decentrate dell’amministrazione pubblica, per una adeguata programmazione delle iniziative atte a realizzare gli scopi della presente Organizzazione e del presente statuto.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: